Atletica Iriense in evidenza nella prima gara in pista a Pavia

Alla prima gara in pista della stagione,  gli atleti e le atlete dell’Iriense hanno ottenuto ottimi risultati e molti primati personali frutto dell’impegno durante gli allenamenti e del lavoro dei tecnici Marongiu, Volpini, Censurini, Costante e De Antoni. Era necessario rompere il ghiaccio e a Pavia, in una riunione di interesse nazionale con quasi 400 iscritti, gli organizzatori della FIDAL provinciale, della 100 Torri e del CUS Pavia hanno inserito gare su distanza non olimpiche, definite spurie. Nel settore assoluto, emergono i risultati dei m 150 e dei 600. Nella gara più veloce, Alberto Casareale piazza un 17”04,  che è record personale e miglior tempo nella storia dell’Atletica Iriense. Alle sue spalle si sono classificati  Andrea Censurini con 17”14, poi lo squadrone di velocisti Eric Martines in 17”38, l’allievo Lorenzo Boccaccini (17”66), Luca Rescalli (18”02), Lorenzo Dorsa (Allievo – 18”22), Alessandro Rossi (Allievo – 18”28), Eric Henshaw (Allievo – 18”64) e Michael Berto (18”68). Un particolare elogio anche per Rinaldo Marangoni, che nella categoria Senior 75 ha corso i m 150 in 30”40.

Nei m 150 femminili, buon esordio di Ludovica Pilla, quest’anno in prestito alla Bracco Atletica di Milano, col tempo di 19”32, quindi  Kimberly Zella ha tagliato il traguardo in 19”80 e l’Allieva Alessia Deriu in 22”42. Da segnalare anche la brillante gara della sannazzarese Arianna Frigatti, che si allena a Voghera, nel tempo di 19”14.

I metri 600 sono risultati un’altra gara di rilievo con Riccardo Cossu, che ha siglato un probante 1’27”18, seguito da Marco Prado Pavanetto, con un ottimo finale in 1’27”60. Buone prove anche per Matteo Locatelli (1’28”82), per Catalin Banienschi (1’29”94) e Riccardo Freggiaro (1’43”66). Anche nel settore femminile si sono ben difese Lisa Varni (1’56”24) e l’allieva Marta Montagna (2’04”46).

La manifestazione era dedicata alle categorie giovanili dei Cadetti, dove si sono messi in luce sia i velocisti, sia i mezzofondisti.  Nei m 80 piani Giovani Adragna ha fermato i cronometri su 10 secondi e 84 centesimi, seguito da Nicolò Di Cunto in 10”90.

Filippo Villani si è cimentato nei m 150, che ha concluso nel tempo di 20”54.

Passando ai m 600 del settore femminile, ottima prestazione di Anna Pellicciardi che ha portato a termine la sua fatica sotto i 2 minuti 1’59” 22. Tra i cadetti ha corso in 2‘00”74 Riccardo Malaspina.

Ottima prestazione per la fondista vogherese Giada Manto, che nella gara internazionale del Campaccio a San Giorgio su Legnano si è classificata al 19° posto della categoria allieve. Ha corso i 4 chilometri dell’impegnativo tracciato in 19’16”24, mantenendo un passo di 4 minuti al chilometro, con un leggero cedimento nel terzo per riprendersi con un bel finale.

Sabato prossimo, l’appuntamento per la seconda prova provinciale di interesse nazionale “Marzo in pista” sarà a Voghera. Il Campo Giovani ritorna teatro di una gara importante, organizzata dall’Atletica Iriense con il patrocinio del Comune di Voghera – Assessorato allo Sport e Tempo Libero – con un programma riservato ai cadetti, alle cadette e agli atleti assoluti maschili e femminili delle province di Milano, Pavia, Cremona e Mantova.

I cadetti e le cadette si sfideranno su m 80, m 300, m 1000 e lancio del giavellotto, mentre gli assoluti su m 100, m 400, lancio del giavellotto e del martello.          

Filippo Villani, Nicolò Di Cunto e Giovanni Adragna
In alto da sinistra: Michael Berto, Lorenzo Boccaccini, Andrea Censurini, Luca Rescalli, Eric Henshaw, Anna Pellicciardi, Alessia Deriu. In basso: Sonia Marongiu e Kimberly Zella