Informazioni su iriense

Atletica Iriense Voghera c/o Campo Giovani via Barbieri 182 27058 Voghera (PV)

FINALE CON IL BOTTO PER SIMONE

In evidenza

Nel corso dell’ultima gara di atletica leggera di questa stagione agonistica, organizzata dall’Atletica Iriense al Campo Giovani di Voghera, Simone Bin all’esordio sui m. 400 ha terminato la gara con il crono di 51″66 tempo che gli avrebbe permesso di gareggiare anche su questa distanza, oltre ai m. 100 e 200 che ha corso, ai campionati italiani della categoria allievi. Simone ha ottenuto tale prestazione al mattino con condizioni atmosferiche non ideali, grazie ad una saggia distribuzione della velocità che gli ha permesso di dosare al meglio le sue energie e con i tempi ottenuti quest’anno 11″23 sui m. 100, 22″74 sui m. 200 e 51″66 sui m. 400 si può considerare il velocista vogherese più completo per le prestazioni raggiunte nelle tre prove olimpiche. Andrea Censurini è tornato a gareggiare sul giro di pista e si è classificato alle spalle di Simone con il tempo di 52″16, ottimo dal punto di vista cronometrico se si considera che erano ormai tre anni che non frequentava le gare, quarto posto per Alberto Suescun che ha pagato un passaggio troppo veloce a metà gara ed ha comunque finito sotto i 55 secondi. Primato personale e vittoria per Sara Paesotto che sui m. 400 ha limato di quasi due secondi la sua prestazione sulla distanza ottenendo 1’04″26 che costituisce un ottimo biglietto da visita per la prossima stagione agonistica. Sui m. 3000 Stefano Machese ha sfiorato di pochi decimi il primato personale con il tempo di 9’44” disturbato da una partenza troppo intensa ed un calo di ritmo a metà gara, resta comunque per Stefano una stagione agonistica da incorniciare per i primati ottenuti, sulla stessa distanza Sofia Tosi ha terminato di poco sopra i 13 minuti continuando a migliorarsi sulle distanze del fondo.

Annunci

INAUGURATA LA NUOVA PISTA DI ATLETICA AL CAMPO GIOVANI

Meeting d’autunno al Campo Giovani: una grande festa di sport per trecento giovani che hanno preso parte alla manifestazione, dedicata all’inaugurazione della pista dopo i lavori di riqualificazione. Con la sfilata di tutti i ragazzi partecipanti, guidati dal Sindaco di Voghera Carlo Barbieri e da Claudio Baschiera – presidente del Comitato Provinciale FIDAL – è iniziata la cerimonia con il taglio del nastro tricolore, che ha dato il via alle gare. Mentre i giovani atleti si preparavano con una specie di carosello all’interno del campo, le autorità presenti hanno commentato positivamente il risultato finale dei lavori. Il Sindaco ha dichiarato con orgoglio che la città ha ora un impianto veramente funzionale per tutti coloro che vogliono praticare attività sportive. Anche l’Assessore allo sport e Tempo Libero Gianfranco Geremondia ha sottolineato l’importanza di aver potuto accedere a un progetto regionale per finanziare i lavori sistemazione del manto in sintetico e di alcune infrastrutture. Sono seguiti alcuni spunti di riflessione e di ringraziamento all’Amministrazione Comunale da parte di Claudio Baschiera e di Paolo Talenti – Consigliere del Comitato Regionale FIDAL – che ha portato i saluti del presidente Regionale Gianni Mauri e ha dichiarato che il Campo Giovani è idoneo allo svolgimento di competizioni anche di buon livello tecnico anche a carattere regionale.  Hanno chiuso gli interventi Enzo Ruffini in rappresentanza dell’Ufficio Sport del Provveditorato agli studi, che ha affermato che il campo deve essere frequentato da tutte le scuole vogheresi e Mauro Gerola, Fiduciario regionale dei Giudici di Gara, che sono sempre impegnati per garantire il regolare svolgimento delle competizioni. Erano presenti anche gli Assessori Giuseppe Carbone e Simona Virgilio. Tra il pubblico vi erano Pier Ezio Ghezzi – Consigliere comunale – e il prof. Filippo Dezza – Dirigente dell’Istituto Maserati Baratta. Più un centinaio di ragazzi dei corsi di atletica dell’Iriense seguiti ed allenati da Barbara Volpini, Federica Strada, Tamara Nespoli e Chiara Nascimbene si sono cimentati nelle prove di velocità i metri 60 e mezzofondo i metri 600 e le loro prestazioni potrete trovarle nel link: http://www.fidalpavia.it/Risultati/2017/20171007_Voghera.htm .

Per quanto riguarda il settore assoluto gli acuti sono venuti da Sonia Marongiu, 8″34 sui m. 60 che ha vinto e 20″88 sui m. 150 dov’è salita sul secondo gradino del podio, Alessia Milanesi si è imposta sui m. 150 con 20″84 e terza sui m. 60 8″43, Sara Paesotto seconda nella velocità con 8″38 e terza sui m. 600 dove hanno gareggiato anche Sara Fanetti seconda in 1’56″30 e Bianca Visconti. In campo maschile Simone Bin ha migliorato il suo primato personale sui m. 150 correndoli in 17″38, purtroppo il cronometraggio non ha funzionato sulla distanza breve ed il suo tempo non è stato rilevato, ottimo il rientro alle gare di Andrea Censurini che è arrivato alle spalle di Simone in entrambe le prove dimostrando ampi margini di miglioramento, mentre l’allievo  Luca Moretti ha corso i m. 60 in 7″90 ed è sceso sotto i 20 secondi sui m. 150. Nel mezzofondo sui m. 600 una partenza un po’  guardinga ha frenato le prestazioni di Stefano Marchese che ha terminato in 1’29″90, Pablo Suescun appena sopra il minuto e mezzo e Bartolomeo Pescador.  Il forte vento contrario al rettilineo d’arrivo ha molto disturbato le prestazioni cronometriche. Sofia Tosi è scesa sotto i quattro minuti sui m. 1000 classificandosi al terzo posto, mentre Luca Fraticola ha limato di molto il personale sulla stessa distanza con 3’01″86. Per la categoria cadette doppia affermazione per Kimberly Zella che prima ha vinto i m. 60 in 8″52, si sono piazzate alle sue spalle Ludovica Pilla, Alice Bertone e Youssra Ben Moghrem, e dopo mezz’ora ha replicato la vittoria sui m. 150 con 21″04  ed al secondo posto Marianna Ascagni. In campo Maschile Riccardo Nava, pur dolorante ad una spalla, ha vinto la prova di velocità scendendo sotto gli otto secondi, mentre sui m. 1000, sempre per la categoria cadette Grata Ciannella ha vinto con 3’47″72; tra i maschi terzo posto per Filippo Sacchi anche lui sotto i quattro minuti all’esordio in questa specialità. Anche nella categoria ragazze la velocità è stata appannaggio di un’iriensina Agnese Pilla che sul filo di lana ha bruciato le avversarie di Vigevano correndo in 9″18, poi è arrivata al terzo posto sui m. 600 con 2’02″46 seguita da Cecilia Tagliabue e Giada Manto, terzo posto per Sacha Gardella nella velocità e quarto posto per Pietro Guerra sui m. 600 corsi in 1’54″88.

QUINTO POSTO DELLA 4X400 AI CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI

In evidenza

Nel corso della seconda giornata dei campionati regionali di atletica leggera della categoria allievi che sono stati organizzati domenica a Bergamo la staffetta 4×400 dell’Iriense Voghera si è classificata al quinto posto in Lombardia. Bartolomeo Pescador in prima frazione, Pablo Suescun in seconda, Alessandro Draghi in terza e Simone Bin in ultima hanno terminato la staffetta del miglio in 3’45″75, vicinissimi al record sociale di categoria e con un miglioramento di oltre cinque secondi rispetto ai campionati provinciali di primavera. Positivissimo l’undicesimo posto di Luca Moretti nel salto triplo che con m. 11,74 ha migliorato il suo primato personale ed ottenuto una prestazione che dimostra le sue qualità di forza elastica. Sui m. 200 Sara Paesotto è stata disturbata dal correre in prima corsia che non permette di ottenere in curva un’elevata velocità ed ha terminato la gara in 27″79, sulla stessa distanza primato personale per Bartolomeo Pescador che ha corso in 24″58 con una prima parte di gara interpretata ad elevata velocità ed un po’ di fatica sul finale.  A Binasco Bianca Visconti, Sofia Tosi e Marcello Costante hanno ben figurato sui m. 400, in gara anche l’inossidabile Simona Viola sui m. 1500.

ALBERTO SUESCUN CAMPIONE REGIONALE

In evidenza

A Besana Brianza si sono svolti i campionati regionali di atletica leggera per le categorie junior e promesse. Alberto Suescun è stato ripagato del lavoro svolto durante l’estate calda ed afosa al Campo Giovani e per ironia della sorte ha vinto i campionati regionali sui m. 400 ad ostacoli per la categoria promesse in una giornata con pioggia battente e vento forte. Alberto è riuscito, nonostante le condizioni meteo avverse, ad impostare il ritmo sulle barriere del giro di pista sui tempi preparati in allenamento ed ha concluso la gara migliorando anche il suo primato personale di quasi tre decimi con il tempo di 1’03″42 che fa presagire ulteriori progressi nella prossima stagione agonistica. La lunga permanenza al freddo ed il riscaldamento sotto l’acqua non hanno favorito la velocista Alessia Milanesi, che ha corso i m. 200 con grande grinta dimostrando di essere migliorata sul finale della gara, ed i mezzofondisti Stefano Marchese ed Eugenio Bianchi, impegnati sui m. 800, che hanno terminato le loro prove lontani dai loro primati personali.

 

SARA PAESOTTO ANCORA IN PROGRESSO

In evidenza

In queste ultime gare estive, nonostante le difficoltà nello svolgere gli allenamenti perché si stanno ultimando i lavori di restauro della pista del Campo Giovani ed i ragazzi dell’Iriense stanno utilizzando l’asfalto delle strade limitrofe per allunghi e scatti, nel meeting di Boissano Sara Paesotto ha portato il suo primato personale sui m. 100 a 13″11, migliorandolo di oltre un decimo e classificandosi al quarto posto assoluto. Non contenta ha limato di quasi un secondo il suo limite sui m. 400 correndoli in 1’05″95. Nella stessa gara il master Stefano Ferraris ha superato i quattro metri nel salto in lungo.

GLI IRIENSINI VINCONO IN REGIONE E MIGLIORANO I LORO PRIMATI

Nel corso dei campionati provinciali master organizzati al Campo Sportivo Scolastico di Pavia i nostri atleti sono saliti sul gradino più alto del podio in molte gare. Simone Bin reduce dei campionati italiani allievi ha vinto i m. 100 in 11″44, secondo Bartolomeo Pescador in 12″04 che poi si è imposto nel salto in lungo con la misura di m. 5,67 davanti a Luca Moretti con 5,65 entrambi con il primato personale. In campo femminile Sara Paesotto ha terminato la gara in 13″22, a due centesimi Alessia Milanesi ed a un decimo Sonia Marongiu. Sara Fanetti ha portato a termine il suo primo 1500 metri in 5’46″06 ed alle sue spalle Sofia Tosi con 5’54″28, mentre Stefano Marchese si è imposto in solitario nella prova maschile con 4’23″72. A Cernusco sul Naviglio esordio sul giro di pista per Sara Paesotto che ha chiuso in 1’06″65 e di Bartolomeo Pescador che ha ottenuto 54″41. Ai campionati regionali assoluti di Cinisello Balsamo Luca Fraticola ha portato il suo primato sui m. 800 a 2’17″79. Al meeting giovanile di Cornaredo sesto posto per Kimberly Zella sui m. 80 con il tempo di 11″00. La calura di questi giorni non ha fermato la voglia di migliorarsi nei nostri atleti.

SIMONE BIN POSITIVISSIMO A RIETI

In evidenza

La partecipazione ai campionati italiani della categoria allievi a Rieti non è stata per Simone Bin il punto d’arrivo della stagione, ma la consapevolezza che i progressi che ha raggiunto quest’anno non sono ancora terminati ed i primati personali ottenuti nella manifestazione più importante della stagione ne sono la dimostrazione. Sui m. 100 Simone, dopo sei ore di viaggio ed un paio d’ore per riprendersi, ha migliorato il suo primato personale di due decimi portandolo a 11″23 un tempo che gli permette di classificarsi al ventisettesimo posto in Italia. Buono il distacco dai blocchi, qualche cedimento dopo i primi appoggi, ma poi una progressione molto convincente gli ha permesso di classificarsi tra i migliori specialisti. Una notte di riposo ed alle nove era già sul campo per il riscaldamento dei m. 200, com’è noto la mattina non è il periodo della giornata più favorevole per migliorare le prestazioni sportive ed un vento contrario di oltre il metro al secondo non ha facilitato gli specialisti del mezzo giro di pista. Simone non si è accontentato di partecipare, ma ha interpretato la gara da manuale con un passaggio ai m. 100 in 11″60, 17″00 ai m. 150 per chiudere in 22″74. Primato personale di oltre un decimo e diciannovesimo posto nella classifica dei campionati. Ora è ha un decimo, sia sui m. 100 sia sui m. 200, dai record vogheresi di queste distanze detenute dal suo tecnico Italo Chiesa.