ANCORA RECORD AL CAMPO GIOVANI

In evidenza

Si è svolta al Campo Giovani la manifestazione di chiusura della stagione su pista di atletica leggera della provincia di Pavia con i nostri atleti giovanissimi e non che hanno dimostrato grande vitalità ed ancora voglia di migliorare primati personali e sociali sotto l’occhio vigile del presidente Lorenzo Somenzini. Nel settore assoluto femminile Sonia Marongiu ha ritoccato le migliori prestazioni vogheresi sui m. 80 con 10″50 e sui m. 150 con 19″30 vincendo entrambe le gare e coronando una stagione che l’ha vista sempre al top dalle indoor di gennaio alle gare estive sui m. 100 e 200. Al secondo posto sui m. 150 una ritrovata Alessia Milanesi che migliora di più di un decimo il suo personale con il tempo di 19″64. In campo maschile sulle stesse distanze doppietta di Andrea Censurini con il tempo di 9″52 sugli 80 e 17″20 sui 150, anche per Andrea primati personali dopo una stagione lunga e faticosa con impegni su gare individuali, staffette e ben tre decathlon disputati. Completano il podio delle due gare di velocità  Simone Bin con 9″70 e 17″58 ed Erik Martines con 9″74 e 17″60 autore di un finale di stagione in continuo progresso. Per la categoria cadette secondo posto di Alessia Frigatti sui m. 80 con il primato personale di 11″06, poi terza sui m. 150 con 20″94. In campo maschile vittoria di Lorenzo Dorsa sui m. 80, anche lui al primato personale con 9″80, terzo Lorenzo Boccaccini con 10″02 segue con il primato personale Alessandro Rossi con 10″14. Sui m. 150 secondo gradino del podio per Lorenzo Dorsa con 18″34 separato da soli due centesimi Lorenzo Boccaccini, Alessandro Rossi si è classificato al quarto posto con 18″94 ed un progresso di oltre un secondo rispetto allo scorso anno. Giada Manto ha ritrovato fluidità di corsa e ritmo chiudendo al secondo posto i m. 1000 con 3’38″68. Sui m. 150 ragazze Rachele Ghisiglieri ha vinto la gara in 26″54, mentre sui m. 60 ragazzi Francesco Scanarotti si è imposto in 9″16 e secondo Giovanni Adragna a sei centesimi. Tra gli esordienti tante vittorie e piazzamenti sia nella categoria femminile sia in quella maschile sintomo dell’ottimo lavoro dei tecnici Federica Strada, Tamara Nespoli e Chiara Nascimbene guidate da Barbara Volpini.

CECILIA TAGLIABUE TERZA AI CAMPIONATI REGIONALI SUGLI OSTACOLI

In evidenza

Cecilia Tagliabue è salita sul terzo gradino del podio dei campionati regionali della categoria cadette di atletica leggera che si sono svolti a Chiari. Cecilia arrivata a questa finale con il quarto tempo di accredito ha affrontato la gara con una partenza velocissima ed una progressione tra gli ostacoli che l’hanno vista vicinissima alle due avversarie più forti, ha mantenuto il ritmo sul finale gara ma non è riuscita a superarle terminando al terzo posto con 49″17. Alessia Deriu, nel salto in lungo, è atterrata a m. 3,73, con un nullo nel secondo tentativo superiore ai quattro metri. Sui m. 80 della categoria cadetti Lorenzo Boccaccini ha fermato i cronometri sul tempo di 10″27, poco dietro Alessandro Rossi con 10″63 un buon rientro dopo la pausa estiva in vista della loro convocazione nella rappresentativa della provincia di Pavia che gareggerà a Como la prossima settimana. A Lana, in Alto Adige, Andrea Censurini ha affrontato il suo terzo decathlon di questa stagione ed il quarto posto con 4890 punti dimostra che è ormai maturo per migliorare il record vogherese che detiene il presidente della nostra società Lorenzo Somenzini. Andrea si è migliorato di mezzo secondo sui m. 110 ad ostacoli con il tempo di 17″41 ed anche di qualche decimo sui m. 1500, ma qualche difficoltà nel salto in lungo e nei tre lanci, peso, disco e giavellotto gli hanno impedito di superare la soglio dei cinquemila punti, l’exploit è rinviato al prossimo anno.

 

ALBERTO SUESCUN SECONDO E LUCA MORETTI TERZO AI CAMPIONATI REGIONALI DI ATLETICA LEGGERA

In evidenza

A Mariano Comense si sono svolti i Campionati Regionali di atletica leggera riservati alle categorie junior e promesse. Gli iriensini si sono dimostrati all’altezza della situazione con prestazioni molto positive dopo la pausa estiva. Alberto Suescun conferma il suo feeling con gli ostacoli e si classifica secondo sui m. 110 ad ostacoli con il tempo di 16″86 con una prova molto regolare tra le barriere. Nella seconda giornata Alberto si è cimentato sui m. 400 ad ostacoli che ha corso in 59″42 un tempo che gli ha permesso di classificarsi al terzo posto. Luca Moretti sale sul terzo gradino del podio del salto triplo migliorando il suo primato personale con la misura di m. 12,12. Luca è stato autore di una serie di salti di ottimo livello per poi riuscire a trovare le giuste spinte sull’hop, step, jump per riuscire ad atterrare oltre i dodici metri. Sui m. 400 Isaia Lucato ha sfiorato di nove centesimi il suo primato personale su questa distanza correndoli in 53″69. Erik Martines impegnato sia sui m. 100 che sui 400 ha sfiorato il primato personale nella gara più breve con 12″09, con una partenza efficace che gli ha permesso di vincere la sua serie, mentre ha terminato il giro di pista in 57″73, con un passaggio troppo controllato a metà gara.

MAX PEREGO RECORD A BERGAMO

Nel corso dei campionati regionali assoluti di atletica leggera organizzati sul campo di Bergamo Massimiliano Perego ha migliorato il record vogherese di lancio del martello raggiungendo m. 47,25. Max ha inseguito questa prestazione tutta la stagione ed è arrivata all’ultimo lancio di gara che gli ha permesso di classificarsi al quarto posto. Alberto Suescun ha centrato la finale dei m. 110 ad ostacoli con il tempo di 16″92, ma in finale ha toccato un ostacolo che ha frenato la sua progressione costringendolo al ritiro. Stefano Marchese alla caccia del record vogherese sui m. 800 è passato forte a metà gara, ma la stanchezza lo ha frenato sul finale chiuso in 1’59″30, tredicesimo posto. Sonia Marongiu ha corso i m. 100 sui suoi tempi standard 13″06 manifestando un po’ di stanchezza sul finale. I nostri ragazzi hanno gareggiato nei giorni precedenti in Piemonte con Andrea Censurini che ad Alessandria ha affrontato il suo secondo decathlon terminato con 4785 punti, si è migliorato sugli ostacoli e nel lancio del disco, ma la difficoltà nel trovare la rincorsa nel salto in lungo gli ha impedito di toccare i cinquemila punti. Ad Alba le nostre velociste Sara Paesotto e Sonia Marongiu hanno centrato la finale sui m. 100 che hanno corso rispettivamente in 13″02 e 13″14, la cadetta Kiara Popova ha affrontato i m. 200, con un forte vento contrario, ed ottenuto 31″18. Al meeting di Pinerolo Sara Paesotto ha vinto i m. 100 in 12″93, per poi arrivare terza sui m. 200 in 27″19. Terzo gradino del podio anche per la cadetta Arianna Frigatti sui m. 80 con il primato personale di 11″16. Nelle notturne di Rovellasca secondo posto sui m. 110 ad ostacoli per Alberto Suescun con 16″66, poi 53″03 sui m. 400, mentre l’allievo Alex Catalin Banienschi ha portato il suo primato sul giro di pista a 53″33. In campo femminile Sara Paesotto ha ottenuto il suo primato personale sui m. 100 con 12″83 e Kimberly Zella ha terminato in 13″54. La serata calda ed afosa ha impedito a Sara di fare il bis sui m. 400 chiusi in 1’03″94.  Sui m. 400 ad ostacoli Alberto Suescun è passato molto veloce ai duecento per fermare il cronometro su 59″19, Stefano Marchese ha corso i m. 800 in 1’58″03 e prima esperienza sul doppio giro di pista per Alex Catalin Banienschi con il tempo di 2’09″11.

 

SARA PAESOTTO IN PROGRESSO SUI M. 100

Sara Paesotto, nel corso della 1° Notturna di atletica leggera organizzata a Rovellasca, ha portato il suo primato personale sui m. 100 a 12″83. Sara, aveva già corso sotto i tredici secondi la settimana scorsa a Pavia, è partita in maniera efficace dai blocchi ed ha continuato sulle spinte fino al traguardo. Successivamente si è impegnata anche sui m. 400, ma caldo ed umidità hanno frenato la nostra atleta che ha terminato in1’03″94. Kimberly Zella ha corso i m. 100 in 13″54 disturbata nei metri finali dal riacutizzarsi di un dolore al ginocchio. Alberto Suescun ha confermato con 16″66 sui m. 110 ad ostacoli di padroneggiare questa specialità, poi sui m. 400 in una batteria dove ha praticamente corso da solo ha fermato il cronometro su 53″02. In progresso sul giro di pista anche l’allievo Catalin Alex Banienschi che ha tolto due decimi al suo primato personale vincendo la sua batteria in 53″33. Nel salto in lungo personal best per Bartolomeo Pescador che nella seconda prova ha raggiunto m. 6,29, quinto in classifica generale, alle sue spalle Andrea Censurini con m. 6,20 e qualche difficoltà nel trovare le giuste spinte nelle rincorse, mentre il loro tecnico Stefano Ferraris non è riuscito ad esprimersi sui suoi standard.

CECILIA TAGLIABUE RECORD NELLE PROVE MULTIPLE

I ragazzi dell’Atletica Iriense, nonostante ci stiamo avvicinando alla fine della stagione estiva, hanno ancora voglia di superare i propri limiti. La squadra cadette di pentathlon ha gareggiato ad Alessandria al Gran Prix regionale di prove multiple e Cecilia Tagliabue ha aggiunto 200 punti al record vogherese di questa specialità che apparteneva ad Alessandra Basile e lo aveva stabilito nel 2002. Cecilia con 2743 punti si è  classificata undicesima correndo i m. 80 ad ostacoli in 13″72, vicina al suo personale, saltando in alto m. 1,32 e 4,34 nel lungo per poi lanciare il giavellotto poco sotto i 17 metri e terminare in crescendo i m. 600 con 1’55″85.  Alle sue spalle Agnese Pilla con 2293 punti che dopo una gara sfortuna sugli ostacoli dove non ha trovato i suoi ritmi abituali si è migliorata nel salto in alto e ha lanciato il giavellotto sopra i 17 metri. Sopra i 2000 punti la grintosissima Kiara Popova con positive prestazioni sui salti ed ostacoli e con un’irresistibile progressione di corsa sui m. 600 che ha terminato in 1’53″09. Completano i risultati della squadra con un punteggio attorno ai 1500 punti Arianna Frigatti e Alessia Deriu che si sono migliorate in alcune delle cinque discipline che hanno affrontato. I ragazzi della categoria assoluta hanno gareggiato al Meeting Athletic Elite organizzato sulla pista del XXV aprile a Milano e che ha visto la partecipazione anche di atleti americani dell’Università di Princeton. Ancora in progresso Sonia Marongiu che sui m. 100 ha tolto 6 centesimi al suo primato personale correndo in 12″71, secondo tempo vogherese di sempre a pochi centesimi dal record assoluto. Nella stessa gara Alessia Milanesi ha terminato in 13″28, mentre Kimberly Zella, impegnata sul giro di pista lo ha terminato in 1’03″58 migliorandosi di quattro decimi. In campo maschile terzo posto per Francesco Bassanese nel lancio del giavellotto con m. 35,50, sui m. 100 Andrea Censurini con 11″60 ha avvicinato il suo personal best, mentre lo hanno ottenuto Isaia Lucato e Eric Martines rispettivamente in 11″93 e 11″97.

GLI IRIENSINI FANNO FAVILLE AD ALZANO LOMBARDO E PIACENZA.

Al meeting regionale di atletica leggera di Alzano Lombardo Andrea Censurini ha portato il suo primato personale nel salto in lungo a m. 6,44 a pochissimi centimetri dal record vogherese assoluto. Le condizioni atmosferiche non sono state favorevoli, pioggia e vento contrario, ma Andrea ha conquistato la finale con metri 6,21 per poi atterrare ben due volte sopra i sei metri e quaranta e conquistare il secondo posto in classifica generale. Contemporaneamente altri ragazzi dell’Iriense erano impegnati nel meeting interregionale “Città di Piacenza”. Secondo posto delle ragazze della 4×100 con il tempo di 50″16, Kimberly Zella, Alessia Milanesi, Sara Paesotto e Sonia Maronigiu pur avendo ancora qualche problemino in zona cambio hanno ottenuto un piazzamento importante alla manifestazione emiliana. Le gare sono iniziate con i cento metri dove Sonia ha corso in 12″81, suo secondo crono di sempre, Alessia al ritorno agonistico 13″22 e Kimberly 13″38. Il vento contrario non ha certo favorito i velocisti Eric Martines ha terminato in 12″19, Alberto Casareale 12″67 ed esordio per Catalin Alex Banienschi in 12″55 poi correre i m. 400 con un positivissimo 53″58. Sui m. 400 ad ostacoli allievi prima uscita per Luca Rescalli che ha impostato la prima parte di gara su un ritmo molto veloce per terminare con un buon 1’00″90. Stefano Marche è stato imbottigliato alla partenza dei m. 1500, gomitate e spinte hanno rallentato l’inizio della gara, è comunque riuscito a terminare al sesto posto, come dai tempi di accredito, con 4’11″15. Nella velocità si confermano sui loro livelli a pochi centesimi dal personale Lorenzo Boccaccini con 10″11 e Agnese Pilla 10″84 sui m. 80 entrambi sul terzo gradini del podio. Nella stessa gara Arianna Frigatti è arrivata settima con 11″24 e poi ha saltato m. 1,20 nell’alto. Primato personale per Giada Manto che ha corso i m. 1000 in 3’48″50.