PILLA LUDOVICA AL RECORD VOGHERESE

Nel corso dei campionati provinciali di atletica leggera organizzati giovedì sera a Vigevano Ludovica Pilla ha demolito il record vogherese sui m. 300 ad ostacoli per la categoria cadette correndoli in 50″1, due secondi meno del precedente che apparteneva a Sara Fanetti. Ludovica, che aveva già dimostrato un buon stato di forma sulla distanza piana, ha vinto il titolo di campione provinciale e trovato sulle barriere lunghe la specialità che può darle in futuro grandi soddisfazioni. In gara anche Cecilia Tagliabue che ha fermato i cronometri sui m. 80 sul tempo di 11″3 ed ha poi saltato in alto m. 1,25. In campo maschile primato personale e secondo gradino del podio per Riccardo Nava che ha corso i m. 80 in 9″8 finalmente sotto la barriera dei dieci secondi.  Nella categoria ragazze Agnese Pilla si è classificata al terzo posto sui m. 60 ad ostacoli con 10″2 e poi ha concluso i m. 1000 in 3’25″4; Riccardo Malaspina e Lorenzo Gatti hanno corso i m. 1000 sui quattro minuti e di poco sopra i 12 secondi i m. 60 ad ostacoli. Al Campo Giurati di Milano, nel corso  del meeting nazionale Bracco, Sonia Marongiu ha corso i m. 100 in 12″85, un centesimo in più del suo personale, mentre Kimberly Zella lo ha eguagliato con il tempo di 13″18, bene anche Sara Paesotto con 13″20 sui m. 100 poi 26″82 sulla distanza doppia e Sara Fanetti ancora sotto il minuto e sei secondi sui m. 400.

 

Annunci

PRIMATO PERSONALE DI SARA PAESOTTO A MARIANO COMENSE

La grinta di Sara

Nel corso della fase regionale dei campionati di società allievi, che si sono svolti a Mariano Conense, ancora in progresso Sara Paesotto che ha infilato una delle sue migliori prestazioni  correndo bene i m. 200. Sara é riuscita dal punto di visto tecnico ad interpretare la sua gara in tranquillità raggiungendo tra l’altro il personale di 26″72 con un tempo che l’avvicina di tanto al minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria; ha corso anche i m. 100 in 13″28, in gara anche Alice Bertone che ha sfiorato i suoi personali nella velocità, ma si fa prendere dall’ansia e non riesce ad ottimizzare il suo potenziale. Sara Fanetti ha gareggiato sui m. 800, corsi con il morale sotto terra e con poca energia e motivazione, l’ha concluso con un 2’35’’63, ma poteva andare decisamente meglio se solo non fosse stata male emotivamente prima della gara e se avesse avuto un pò più di fiducia in se stessa… Tutti possiamo migliorare, chi lavorando su un particolare tecnico chi lavorando sull’aspetto motivazionale, l’importante è non arrendersi.

I RESISTENTI ALLA VELOCITA’ DELL’IRIENSE IN GARA A PAVIA

Giovedì in semi notturna si sono svolte sul campo di Pavia alcune gare riservate ai velocisti resistenti. In campo femminile sui m. 400 Sara Paesotto ha sfiorato il primato personale su questa distanza correndo in 1’04″44, alle sue spalle si migliora di una manciata di centesimi Sara Fanetti con 1’05″10 e poco dietro Kimberly Zella, alla sua prima esperienza sul giro di pista ottiene 1’05″78, primato personale anche per Alice Bertone nonostante un passaggio veloce a metà gara. In campo maschile Alberto Suescun conferma il suo stato di forma, prova a forzare nella prima parte della gara, chiudendo in 52″88 a due decimi dal suo record, migliorano il tempo d’iscrizione Stefano Marchese con 54’16 e Pablo Suescun con 54″48, Federico Bottiroli sigla un 56″82, Giovani Borges 58″64 e Luca Fraticola è di pochissimi decimi sopra il minuto. Nel settore giovnile Ludovica Pilla conferma le sue doti di resistenza alla velocità terminando i m. 300 con il primato personale di 44″40, vicinissima al record vogherese, mentre Cecilia Tagliabue ottiene 45″80 dopo aver saltato m. 4,15 nel salto in lungo.  In campo maschile Lorenzo Boccaccini e Lorenzo Dorsa hanno corso i m. 300 sui cinquantuno secondi. Sui m. 60 ad ostacoli della categoria ragazze nonostante un’incertezza in partenza Agnese Pilla è riuscita a recuperare sul ritmo e terminare in 10″48 poi ha lanciato il vortex a m. 29,58, Guia Repossi ha corso gli ostacoli in 11″84 e saltato in alto m. 1,15. Tra i maschi della categoria ragazzi hanno corso bene tra gli ostacoli Filippo Villani e Lorenzo Fossati, Alessio Scafidi autore di un buon 38,38 nel vortex, in gara su ostacoli e votrex anche Lorenzo Gatti, Niccolò Di Cunto, e Riccardo Malaspina.

OTTIMA PARTENZA AI CAMPIONATI DI SOCIETA’ D’ATLETICA

In evidenza

I nostri ragazzi impegnati nella prima giornata

Si è svolta a Nembro la prima fase dei Campionati Italiani di Società di atletica leggera del settore assoluto la manifestazione più importante per i team lombardi impegnati nel nostro sport. La nostra società è da tre anni che non riesce a presentare la squadra completa a questo appuntamento, ma i ragazzi lo scorso novembre hanno deciso di riprovarci e si sono impegnati negli allenamenti per essere in forma per questa fase di qualificazione regionale. Tutti gli iriensini hanno dato il massimo migliorando i loro primati personali e cominciamo seguendo la cronologia delle gare con i m. 11,98 di Luca Moretti nel salto triplo che ha ritoccato di ben 20 centimetri il suo primato personale. Nei m. 100 Bartolomeo Pescador ha corso in 11″95 sui suoi standard in questa distanza, nei m. 400 tutti i nostri portacolori tolgono decimi preziosi al loro primato con Eugenio Bianchi che ha terminato in 53″58, Isaia Lucato in 54″68 e Federico Bottiroli che ha vinto la sua serie in 56″39. Stefano Marchese, una sicurezza nelle gare di mezzofondo, ha distribuito alla perfezione la sforzo terminando con il primato personale di 4’12″00  sui m. 1500, Alessandro Draghi alla prima esperienza in questa gara ha ottenuto 4’35″75. Fausto Capelli si è assunto l’onere di correre i metri 3000 siepi la gara più faticosa ed impegnativa di questi campionati e l’ha conclusa nel tempo di 11’57″88, un vero guerriero. La prima giornata termina con la

Massimiliano Perego

staffetta 4×100 composta da Luca Moretti, Bartolomeo Pescador, Isaia Lucato ed Eugenio Bianchi che ottiene un positivo 47″50. La seconda giornata inizia con le bordate di Massimiliano Perego nel lancio del martello e con m. 45,84 sfiora la finale in questa specialità e porta un bottino di punti notevole alla società. Nel salto in alto Luca Moretti con m. 1,40 fa il suo dovere per la classifica di squadra, mentre nel salto in lungo exploit di Bartolomeo Pescador che plana a m. 6,20 migliorando il suo primato di quaranta centimetri sotto gli occhi del suo tecnico Stefano Ferraris, anche lui impegnato in gara, che ha ottenuto la sua miglior prestazione dell’anno. Sui m. 400 ad ostacoli

Gli iriensini che hanno gareggiato nella seconda giornata

Alberto Suescun ha distribuito alla perfezione lo sforzo tra le barriere migliorando di due secondi il suo primato in questa gara con 1’01″75, nei m. 200 Andrea Censurini, nonostante il vento contrario, si è migliorato di due decimi ed ha concluso sotto la pioggia in 23″12. Nei m. 800 Pablo Suescun ha concluso la gara in 2’06″10, primato personale, mentre Stefano Marchese, provato per l’impegno nella prima giornata ha terminato i due giri di pista in 2’06″12, primato personale anche per Federico Bottiroli che con 2’14″35 quattro secondi in meno rispetto la sua prima uscita su questa distanza. Ancora determinante il contributo di Massimiliano nel getto del peso che ha lanciato a m. 7,77. La staffetta 4×400, con Alberto Suescun, Stefano Marchese, Eugenio Bianchi ed Andrea Censurini, termina queste due giornate di gare con il tempo di 3’34″87 sotto la pioggia, ma vicinissima al record vogherese. Fondamentale il contributo di Giuseppe Bianchi, che sta riprendendo in questi giorni ad allenarsi, per il compito di accompagnatore a Nembro ed anche il ruolo dirigenziale e di sostegno ai nostri atleti durante le loro gare. A Bergamo ha gareggiato il settore femminile e la nostra società, non potendo presentare una squadra, ha partecipato solo a livello individuale. Sui m. 100 Sonia Marungiu ha corso la distanza, per la terza volta quest’anno, sotto i 13 secondi. Nella stessa gara Kimberly Zella, come per le indoor, si è trovata a suo agio in terra bergamasca ed ha limato di due decimi il suo tempo portandolo a 13″18, solo un centesimo in più per Sara Paesotto che poi sui m. 200 con 26″99 è scesa per la prima volta sotto la barriera dei ventisette secondi, Sara Fanetti ha terminato il giro di pista in 1’05″16, quattro decimi in meno rispetto al suo record, poi con un buon crono anche sui m. 200 corsi in 28″97 ed anche Alice Bertone è approdata ai primati personale sui m. 100 e 200.

ANDREA CENSURINI STREPITOSO AL CAMPO GIOVANI

Ultima uscita in pista, sul Campo Giovani di Voghera, prima della partecipazione della squadra dell’Iriense alla fase regionale dei campionati di società assoluti prevista la prima settimana di maggio nel bergamasco ed i nostri ragazzi si sono dimostrati in ottime condizioni di forma. Andrea Censurini conferma i progressi di forma, dopo un’intensa preparazione invernale, vince i m. 400 sigla il nuovo record vogherese con il tempo di 50″96 grazie ad un veloce passaggio sui primi duecento metri ed una progressione finale davvero irresistibile.  In crescita anche Alberto Suescun che sul giro di pista lima di oltre mezzo secondo il suo primato personale e ferma i cronometri sul tempo di 52″62, bene anche Eugenio Bianchi che chiude, nonostante le difficoltà ad allenarsi per il lavoro, in 53″78 ad un decimo dal suo personale ed Isaia Lucato con 54″40 si migliora di molti decimi in questa gara. I quattro ragazzi si sono anche cimentati nella 4×100 per provare i cambi della staffetta ed hanno ottenuto un lusinghiero 45″90. In gara sui quattrocento anche l’allievo Alessandro Draghi che ha corso in 55″26, migliorandosi di molto rispetto allo scorso anno, e lo junior Federico Bottiroli con il tempo di 57″74. In campo femminile primato personale per Sara Fanetti che ha terminato la fatica in 1’05″16, con passaggi regolari nelle quattro frazioni, e poi con Sara Paesotto, Marianna Ascagni e Kimberly Zella, che sui m. 100 ha ottenuto il primato personale con 13″42, hanno vinto la 4×100 assoluta con il tempo di 52″78 ottima premessa per la caccia al minimo di partecipazione per i campionati italiani. Sonia Marongiu conferma la sua forma nello sprint correndo di nuovo i m. 100 sotto i tredici secondi. In campo maschile terzo posto per Bartolomeo Pescador con 12″00 e qualche decimo dopo Luca Moretti e Nickolas Angeleri all’esordio nelle gare di atletica. Anche i fondisti hanno registrato il loro stato di forma correndo un tremila metri sul ritmo buon secondo posto di Stefano Marchese che ha terminato in 9’50″00 e terzo Fausto Capelli al primato personale con 10’43″18. Le categorie giovanili hanno gareggiato per il titolo provinciale di staffetta nella categoria ragazze terzo posto per Alessandra Lafleur, Guia Repossi Letizia Barbieri ed Agnese Pilla con 58″86, quinte Margherita Sacchi, Chiara Monticelli Letizia Grosso e Silvia Silvani; in campo maschile secondi Martino Tosca, Lorenzo Fossati, Giovanni Pacco e Federico Salvadeo con il tempo di 59″52, terzi Francesco Scanarotti, Simone Andreoli Nicolò Di Cunto e Filippo Villani, sesti Alessio Scafidi, Lorenzo Gatti, Federico Montagna ed Alessandro Imperiali. Nella categoria cadette ancora un terzo posto per Alessia Deriu, Federica Pilla, Benedetta Lombardi e Cecilia Tagliabue con il tempo di 55″66, stesso piazzamento per i maschi Luca Poggi, Lorenzo Boccaccini, Edward Burns e Riccardo Nava con 55″40. Terzo posto nella 3×800 ragazze con Giada Manto, Agnese Pilla e Guia Repossi in 9’01″40, quarte Virginia Grosso, Margherita Sacchi e Matilde Cester; in campo maschile terzi Riccardo Malaspina, Francesco Scanarotti e Martino Tosca in 9’19″18, seguono al terzo posto Nicolò Di Cunto, Simone Andreoli e Filippo Villani e quarti Alessio Scafidi, Lorenzo Gatti e Giovanni Pacco. Per le nostre formazioni è mancata la vittoria, ma i numerosissimi piazzamenti sul podio dimostrano la vitalità del nostro settore giovanile.

 

 

FONDISTI ED ANCORA LE VELOCISTE IN EVIDENZA

In evidenza

La quarta edizione del trofeo Caiello di atletica leggera è stato organizzato dall’associazione Omero di Pavia in collaborazione con l’Iriense Voghera. La bella giornata ha favorito prestazioni e record personali degli atleti che vi hanno partecipato con i fondisti della nostra società che si sono dimostrati in gran progresso tecnico. Il trofeo era dedicato soprattutto alla gara dei m. 1000 dove Alessandro Draghi grazie ad una partenza prudente ha terminato la prova in progressione con il tempo di 2’46″44 migliorando di otto secondo il suo primato e classificandosi al secondo posto della categoria allievi. Positiva anche la gara sulla stessa distanza, ma per il settore assoluto di Stefano Marchese che è salito sul terzo gradino del podio grazie ad una distribuzione ottimale dello sforzo percorrendo le due frazioni di 500 metri in minuto e venti secondi per un finale di 2’40″48 a trenta centesimi dal record vogherese. In gara anche Federico Bottiroli che ha chiuso il chilometro sotto i tre minuti, nella categoria cadetti Pietro Guerra sotto i tre minuti e mezzo, tra i ragazzi Martino Tosca e Riccardo Malaspina sotto i quattro minuti e tra le ragazze Agnese Pilla che dopo un buon 8″86 sui m. 60 ha terminato i m.1000 in 3’44″50. Una leggera brezza di vento in favore ha favorito le gare di velocità ed ancora in evidenza Sonia Marongiu che nei 200 metri, pur pagando lo sforzo sul rettilineo finale, ha fermato il cronometro sui 27″22, al contrario Kimberly Zella con una notevole progressione nella seconda parte della gara ha corso in 27″32 seconda tra le allieve, Sara Paesotto un po’ acciaccata ha ottenuto il tempo di 27″40 ed Alice Bertone di poco sopra il mezzo minuto. In campo maschile ritorno ufficiale alle competizioni di Andrea Censurini che sui m. 200 ha corso in 23″38 primato personale di quattro centesimi che ha palesato molta emozione sulla pista di casa, si migliorano anche Alberto Suescun con 23″88 e Isaia Lucato con 24″50, esordio in competizione per l’allievo Giovani Borges che ha ottenuto 26″02. Nel salto in lungo assoluto dominato dal piacentino Stefano Braga che è atterrato a m. 7,19, quarto e quinto posto per Bartolomeo Pescador e Luca Moretti non distanti dal loro personale, mentre Stefano Ferraris non è riuscito a trovare una rincorsa corretta. Nella categoria cadette Ludovica Pilla e Cecilia Taglaibue hanno corso i m. 300 rispettivamente in 45″06 e 45″30 che costituisce un buona prestazione cronometrica, mentre sui m. 80 Riccardo Nava è arrivato terzo con 10″10 anche lui a pochissimi centesimi dal suo personale. Sui m. 60 per la categoria esordienti Matilde Cremonte è arrivata seconda con 9″80 e terza Alice Inchisciano con 9″82, tra i maschi secondo Alessandro Imperiali con 9″32. Gli altri risultati dei nostri atleti seguiti da Barbara, Federica e Chiara li potete trovare al link   http://www.fidal.it/risultati/2018/REG16910/Index.htm

SONIA SI MIGLIORA DI MEZZO SECONDO SUI M. 100

In evidenza

Prima uscita della stagione all’aperto di atletica leggera sul campo di Pavia con gare riservate a velocisti e mezzofondisti. Sui m. 100 Sonia Marongiu, dopo una positivissima stagione indoor sui m. 60, è uscita dai blocchi con una bella progressione ha incrementato le spinte nella fase lanciata di corsa ed ha terminato la gara migliorando il primato personale di mezzo secondo terminando in 12″84 con il terzo posto assoluto. In campo allieve sulla stessa distanza Sara Paesotto ha corso in 13″04 migliorando il suo primato personale così come Kimberly Zella con 13″44 ed Alice Bertone. In campo maschile ancora un po’ di ruggine per la preparazione invernale ha impedito risultati brillanti e Simone Bin si è dovuto accontentare del tempo di 11″66, Bartolomeo Pescador 11″88, bene Isaia Lucato con 12″24 segue Luca Moretti un po’ rigido nella parte finale della gara. Sui m. 300 ancora primato personale per Sara Paesotto con 45″94 e poco dietro Sara Fanetti ed Alice Bertone. Sara Fanetti ha poi migliorato il suo primato sui m. 600 con il tempo di 1’47″52. Positivo anche l’esordio di Federico Bottiroli che ha corso i m. 300 in 42″12 ed i m. 600 in 1’35″50. Nella categoria ragazze Agnese Pilla ha corso i m. 60 in 9″16  e poi si è classificata al terzo posto nel getto del peso con il personale di m. 7,59. Primato personale per la sorella Ludovica Pilla sui m. 80 cadette con il tempo di 11″08 terza prestazione della manifestazione e poi m. 1,38 nel salto in alto secondo posto in classifica, Cecilia Tagliabue ha corso i m. 80 in 11″82 e saltato in alto m. 1,25.

 

 

MAX PEREGO QUARTO AI REGIONALI ASSOLUTI E NUMEROSISSIMI I GIOVANI ATLETI ALLA CAMPESTRE DEL CAMPO GIOVANI

Seconda uscita stagionale di Massimiano Perego al trofeo invernale lanci, valido per i campionati regionali assoluti di atletica leggera ed organizzato al campo Saini di Milano. Dopo aver conquistato l’accesso ai lanci di finale Max ha trovato il giusto dinamismo per scagliare al sesto lancio il martello a m. 46,52 conquistando il quarto posto ed il nuovo record vogherese di questa specialità. Nella gara indoor di Saronno, dedicata al salto in lungo, primato personale per Bartolomeo Pescador atterrato a m. 5,88, qualche difficoltà nella rincorsa per Luca Moretti e Stefano Ferraris. Al Campo Giovani di Voghera l’Atletica Iriense ha organizzato la 1^ prova del Gran Premio Giovanile di corsa campestre della provincia di Pavia su un terreno pesante e carico di fango, ma per fortuna senza pioggia. Oltre un centinaio gli atleti del settore giovanile delle società della provincia che hanno partecipato alla manifestazione ed i nostri iriensini si sono ben distinti sotto la guida dei tecnici Barbara Volpini, Federica Strada, Tamara Nespoli e Chiara Nascimbene. Secondo e terzo gradino del podio per le cadette Ludovica Pilla e Cecilia Tagliabue, tra i maschi sesto Pietro Guerra non in perfette condizioni di forma; ancora un terzo posto per Agnese Pilla nella categoria ragazze e sesta Giada Manto, mentre in campo maschile quinto posto per Riccardo Malaspina. Nella categoria esordienti hanno vinto nelle loro fascie d’età Ilaria Giorgi, Elia Pacco e Niccolò Longoni, sui gradini del podio Alice Inchisciano, Giulia Negruzzo, Alessandro Imperiali e Leonida Roselli. Gli altri risultati li trovate nel seguente link:  http://www.fidalpavia.it/Risultati/2018/20180204_Voghera.htm