ALBERTO SUESCUN CAMPIONE REGIONALE

In evidenza

A Besana Brianza si sono svolti i campionati regionali di atletica leggera per le categorie junior e promesse. Alberto Suescun è stato ripagato del lavoro svolto durante l’estate calda ed afosa al Campo Giovani e per ironia della sorte ha vinto i campionati regionali sui m. 400 ad ostacoli per la categoria promesse in una giornata con pioggia battente e vento forte. Alberto è riuscito, nonostante le condizioni meteo avverse, ad impostare il ritmo sulle barriere del giro di pista sui tempi preparati in allenamento ed ha concluso la gara migliorando anche il suo primato personale di quasi tre decimi con il tempo di 1’03″42 che fa presagire ulteriori progressi nella prossima stagione agonistica. La lunga permanenza al freddo ed il riscaldamento sotto l’acqua non hanno favorito la velocista Alessia Milanesi, che ha corso i m. 200 con grande grinta dimostrando di essere migliorata sul finale della gara, ed i mezzofondisti Stefano Marchese ed Eugenio Bianchi, impegnati sui m. 800, che hanno terminato le loro prove lontani dai loro primati personali.

 

Annunci

SARA PAESOTTO ANCORA IN PROGRESSO

In evidenza

In queste ultime gare estive, nonostante le difficoltà nello svolgere gli allenamenti perché si stanno ultimando i lavori di restauro della pista del Campo Giovani ed i ragazzi dell’Iriense stanno utilizzando l’asfalto delle strade limitrofe per allunghi e scatti, nel meeting di Boissano Sara Paesotto ha portato il suo primato personale sui m. 100 a 13″11, migliorandolo di oltre un decimo e classificandosi al quarto posto assoluto. Non contenta ha limato di quasi un secondo il suo limite sui m. 400 correndoli in 1’05″95. Nella stessa gara il master Stefano Ferraris ha superato i quattro metri nel salto in lungo.

SAVONA E BINASCO GLI IRIENSINI CONTINUANO A PROGREDIRE

A Savona, nel corso dei campionati regionali universitari open, i ragazzi dell’Iriense hanno gareggiato ottenendo primati personali o sfiorandoli di pochissimo. Alberto Suescun sui m. 400 con il tempo di 53″17 ha limato il suo primato di più di un secondo cosi come Stefano Marchese che ha corso in 54″30 ed Eugenio Bianchi in 53″63 la caccia la record vogherese nella staffetta del miglio è aperta. Alessia Milanesi con una partenza troppo esasperata nelle frequenze ha comunque ottenuto sui m. 100 il suo primato personale elettrico con 13″51, l’allievo Simone Bin nonostante la partenza poco esaltante ha terminato la stessa distanza in 11″51, vicinissimo al suo primato personale, così come le velociste cadette Marianna Ascagni e Kimberly Zella che sui m. 80 hanno corso rispettivamente 10″86 e 10″88. La velocista Sonia Marongiu ha voluto cimentarsi nel salto in lungo, ma alla sua prima esperienza in questa gara ha avuto difficoltà nella rincorsa, problema che non ha incontrato Luca Moretti che ha saltato la misura di m. 5,51 fra le sue migliori prestazioni di sempre , mentre il master Stefano Ferraris nella stessa gara ha migliorato la sua miglior prestazione stagionale saltando m. 4,21. A Binasco Simona Viola con 18’30″1 sui m. 5000 ha stabilito in campo femminile il quarto record sociale nelle distanze del mezzofondo e fondo dopo miglio, m. 2000 e m. 3000. Nella stessa manifestazione Sara Fanetti ha terminato i m. 800 in 2’38″0 e Bianca Visconti in 3’05″7; la velocista Sara Paesotto ha chiuso i m. 200 in 27″38 ed alle sue spalle Sara 28″37 e Bianca con 33″80.

RECORD NEL MEZZOFONDO E NELLA VELOCITA’ AL CAMPO GIOVANI

Nel weekend lungo del 25 aprile al Campo Giovani i nostri atleti hanno gareggiato sabato sul miglio e martedì ai campionati provinciali di staffette. Stefano Marchese ha confermato il suo attuale stato di forma vincendo la prova sul miglio della categoria promesse con il tempo di 4’43″86 nuovo record vogherese assoluto su questa distanza da specialisti del mezzofondo ed al quarto posto Eugenio Bianchi, in crescendo di forma, con il tempo di 4’54″40. I giovani si sono impegnati sui m. 1000 con la vittoria di Agnese Pilla nella categoria ragazze ed al secondo posto Giada Manto, tra le cadette seconda Ludovica Pilla e si sono distinte tra le esordienti Giulia Repossi, Virginia Grossi, Beatrice Bonda, Aurora Serpellini e Sara Radaelli, tra le esordienti B ha vinto Ginevra Gambera seguita da Matilde Cremonte. In campo maschile Pietro Guerra ha vinto nella categoria ragazzi, terzo Martino Tosca e quinto Francesco Negri, tra i cadetti nelle prime sei posizioni Elvis Coralli e Marvellous Belcastro, tra gli esordienti Leonardo Spanò si è imposto su Alessandro Imperiali, Leonardo Picchi e Andrea Massa. Tra i più piccoli ha vinto Marcello Cremonte e secondo Filippo Picchi. Ai campionati provinciali di staffette ancora un record sociale nella categoria ragazze con Agnese Pilla che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 8″62, bene anche Cecilia Tagliabue e Benedetta Lodigiani. Nella stessa categoria, ma in campo maschile il miglior iriensino si è rivelato Lorenzo Dorsa seguito da Sasha Gardella e Lorenzo Boccaccini. Tra le cadette primato personale per Kimberly Zella con 10″84 sui m. 80 ed a due centesimi Marianna Ascagni, tra i maschi sotto gli undici secondi Mattia Di Cunto e Riccardo Nava. Record personali anche sui m. 100 della categoria assoluta con la vittoria di Simone Bin che porta il suo primato personale a 11″46 e sul tempo di 12 secondi Paolo Saviotti, Eugenio Bianchi, Luca Moretti e Alberto Suescun. In campo femminile si conferma miglior sprinter vogherese Alessia Milanesi con 13″56, a quattro centesimi Sonia Marongiu seguita da Sara Moroni.  Nella 3×1000 cadette unica vittoria per la nostra società con Ludovica Pilla, Greta Ciannella e Beatrice Tinelli che hanno terminato con l’ottimo tempo di 11’43″27. Secondo gradino del podio per la 3×1000 cadetti con Alessio Moglia, Riccardo Nava e Stafforini in 10’59″64; per la 3×800 ragazze con Giada Manto, Cecilia Tagliabue e Agnese Pilla in 8’42″08; per la 3×800 ragazzi con Sasha Gardella, Lorenzo Dorsa e Giulio Albasi in 8’57″02; per la 4×100 cadette con Alice Bertone, Ludovica Pilla, Kimberly Zella e Marianna Ascagni in 53″82; per la 4×100 ragazze con Benedetta Lodigiani, Sabina Bellomi, Cecilia Tagliabue e Agnese Pilla in 57″68; per la 4×100 ragazzi con Martino Tosca, Sasha Gardella, Lorenzo Boccaccini e Lorenzo Dorsa in 59″68; mentre terzi i cadetti della 4×100 con Mattia Di Cunto, Riccardo Nava, Alessio Moglia e Elvis Coralli in 51″74. Hanno vinto la loro gara la 4×100 allievi con Andrea Casareale, Paolo Saviotti, Pablo Ramirez e Daniel Dragomir in 50″20, la 4×400 allieve con Bianca Visconti, Sara Paesotto, Elisa Alfano e Sara Fanetti in 4’40″72; la 4×400 allievi con Luca Moretti, Alessandro Draghi Bartolomeo Pescador e Simone Bin con 3’45″30 e la 4×400 assoluta con Alberto Suescun, Stefano Marchese, Wassim Tayeb e Eugenio Bianchi con 3’39″66.

A PAVIA RECORD SOCIALI DI VALORE ASSOLUTO

Al campo sportivo scolastico di Pavia, nella terza edizione del Memorial A. Caiello, gli atleti dell’Iriense Voghera hanno partecipato con quasi cinquanta presenze gara. Stefano Marchese, proprio in forma in questo periodo d’inizio anno agonistico ha limato di oltre quattro secondi il suo primato personale sui m. 1000 e con 2’40″18 ha migliorato di due decimi il record vogherese sulla distanza che apparteneva a Andrea Baschiera. Stefano è ormai pronto per ottenere risultati di rilievo nelle gare di mezzofondo; nella stessa gara di poco sopra i tre minuti Luca Fraticola e Omar Bashir. Un altro record vogherese per nel settore maschile è stato stabilito da Simone Bin che ha corso i m. 300 in 36″86, tempo che gli ha permesso di essere l’allievo più veloce della manifestazione e che fa intuire le doti di resistenza alla velocità di questo giovane atleta, l’atleta iriensino che deteneva in precedenza il record, Davide Quaini, è stato qualche anno fa fra i migliori velocisti italiani. Nella stessa gara Daniel Dragomir ha terminato la gara in 41″40 e Pablo Ramirez sui 45″. In campo femminile record personale per Sara Fanetti che ha corso i m. 1000 in 3’27″52 e per Bianca Visconti abbondantemente sotto i quattro minuti. Nei m. 300 della categoria allieve Sara Paesotto ha terminato la gara in 46″26 poco dietro Elisa Alfano. Vittoria sui m. 300 della categoria cadette, al limite dei 15 anni, per Kimberly Zella che con il tempo di 44″26 ha ottenuto il record vogherese di categoria su questa distanza (il precedente di Monica Vallerin risaliva agli anni ottanta); Kimberly è stata in grado di distribuire in maniera efficace le sue forze migliorandosi, rispetto alla stagione indoor di due secondi, alle sue spalle per Ludovica Pilla con 45″30, in una gara che le ha permesso di abbinare le sue doti di velocità e resistenza, in gara anche Alice Bertone con un tempo appena sopra i 50 secondi. Queste tre atlete con Marianna Ascagni che ha saltato m. 4,35 nel lungo, hanno vinto la staffetta 4×100 con il tempo di 54″14 con un finale spalla a spalla con l’Atletica 100 Torri-Vigevano accreditata dello stesso tempo. Tra i maschi della categoria cadetti quarto posto per Riccardo Nava sui m. 300, ha vinto la sua batteria con una saggia distribuzione delle forze, poi è salito sul terzo gradino del podio nel salto in lungo con m. 4,33, nella stessa gara anche Matteo Canevari ha superato i quattro metri.  Sui m. 60 della categoria ragazze Agnese Pilla ha vinto la prova in 9″12, Cecilia Tagliabue quinta in 9″40 e sotto i dieci secondi anche Sabina Bellomo e Gaia Andreotti, terza nel vortex con quasi 31 metri. Tutte e quattro hanno corso la 4×100 ragazze classificandosi al secondo posto con 1’01″44 mancando la vittoria per qualche pasticcio ai cambi. Sui m. 1000 un quarto posto per Giada Manto con il tempo di 3’55″46. In campo maschile il migliore dei nostri velocisti è stato Lorenzo Boccaccini che ha corso in  9″54 e sotto i dieci secondi anche Lorenzo Dorsa che poi ha lanciato il vortex a 25 metri. Sesto posto sui m. 1000 ragazzi per Martino Tosca con 4’03″82. Nella velocità hanno gareggiato anche gli esordienti con Filippo Villani che ha vinto nella sua categoria con 9″46 seguito da Niccolò Di Cunto e Francesco Scanarotti

 

 

 

 

L’IRIENSE FA L’ESORDIO IN PISTA AD ALESSANDRIA

Al meeting regionale di Alessandria, gara d’apertura della stagione su pista 2017, i ragazzi dell’Atletica Iriense hanno iniziato alla grande la stagione agonistica. Cominciamo da chi, in atletica, la fatica la fa veramente Stefano Marchese che alla sua prima esperienza sui m. 3000, al freddo e sotto l’acqua, ha raggiunto il suo obiettivo di scendere sotto la barriera dei dieci minuti correndoli in 9’43″7 alla media di tre minuti e quindici secondi ogni chilometro. Stefano, miglior promessa della gara, sta dimostrando di essere in continua crescita agonistica in tutte le specialità del mezzofondo. Sui 100 metri, sempre della categoria assoluta, secondo posto per Alessia Milanesi con primato personale migliorato di oltre mezzo secondo, li ha corsi in 13″0, un tempo non lontano dal minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria; si è migliorata anche Sonia Marongiu con il tempo di 13″6 anche se predilige distanze più corte come i m. 60. In campo maschile progressi nella velocità a partire da Simone Bin che ha ottenuto 11″5 e vinto nella categoria allievi, secondo Paolo Saviotti con 11″9 e si migliorano anche Luca Moretti con 12″4, Andrea Casagrande 13″2 e Daniel Dragomir 13″6. Simone, Luca, Paolo ed Andrea hanno poi corso la 4×100 in 48″0 un tempo che potranno sicuramente migliorare ai campionati provinciali di staffette previsti a Voghera il 25 aprile. Nel salto in lungo il master Stefano Ferraris ha incontrato difficoltà nel gestire la rincorsa e si è dovuto accontentare di una misura di poco sotto i quattro metri. In campo cadetti quarto posto sui m. 80 per Mattia Di Cunto, ma con il primato personale di 10″2, in campo femminile secondo gradino del podio per Kimberly Zella che con 10″8 scende per la prima volta sotto gli undici secondi nei m. 80; anche Marianna Ascagni si è classificata al secondo posto nel salto in lungo, ritrovando una rincorsa efficace ed uno stacco preciso i m. 4,40 fanno ben sperare per le prossime gare. Ultima campestre per i giovanissimi della nostra società a Casorate Primo, sole per fortuna ma percorso nevoso con curve strette e terreno sconnesso. Tra gli esordienti B vince Leonardo Spanò, terzo Alessandro Imperiali, mentre tra gli esordienti A è Diego Lanati ad imporsi con a ruota Lorenzo Gatti, Alessio Scafidi, Alessandro Chiapparoli, Daniele Boselli, Emanuele Imperiali e Alessandro Gobbi, mentre tra le esordienti femminili secondo posto per Greta Spanò. Nella categoria ragazze seconda Agnese Pilla, sesta Sabina Bellomo seguita da Marta Boselli, tra i maschi Sacha Gardella conferma il terzo posto in provincia seguono Michele Nicolosi, Nicolò Zorzan, Luca Poggi ed Andra Butera. Seconda anche Ludovica Pilla nella categoria cadette. Buona partecipazione degli iriensini anche al RunDays di Decathlon a Voghera.