PILLA LUDOVICA AL RECORD VOGHERESE

Nel corso dei campionati provinciali di atletica leggera organizzati giovedì sera a Vigevano Ludovica Pilla ha demolito il record vogherese sui m. 300 ad ostacoli per la categoria cadette correndoli in 50″1, due secondi meno del precedente che apparteneva a Sara Fanetti. Ludovica, che aveva già dimostrato un buon stato di forma sulla distanza piana, ha vinto il titolo di campione provinciale e trovato sulle barriere lunghe la specialità che può darle in futuro grandi soddisfazioni. In gara anche Cecilia Tagliabue che ha fermato i cronometri sui m. 80 sul tempo di 11″3 ed ha poi saltato in alto m. 1,25. In campo maschile primato personale e secondo gradino del podio per Riccardo Nava che ha corso i m. 80 in 9″8 finalmente sotto la barriera dei dieci secondi.  Nella categoria ragazze Agnese Pilla si è classificata al terzo posto sui m. 60 ad ostacoli con 10″2 e poi ha concluso i m. 1000 in 3’25″4; Riccardo Malaspina e Lorenzo Gatti hanno corso i m. 1000 sui quattro minuti e di poco sopra i 12 secondi i m. 60 ad ostacoli. Al Campo Giurati di Milano, nel corso  del meeting nazionale Bracco, Sonia Marongiu ha corso i m. 100 in 12″85, un centesimo in più del suo personale, mentre Kimberly Zella lo ha eguagliato con il tempo di 13″18, bene anche Sara Paesotto con 13″20 sui m. 100 poi 26″82 sulla distanza doppia e Sara Fanetti ancora sotto il minuto e sei secondi sui m. 400.

 

Annunci

PRIMATO PERSONALE DI SARA PAESOTTO A MARIANO COMENSE

La grinta di Sara

Nel corso della fase regionale dei campionati di società allievi, che si sono svolti a Mariano Conense, ancora in progresso Sara Paesotto che ha infilato una delle sue migliori prestazioni  correndo bene i m. 200. Sara é riuscita dal punto di visto tecnico ad interpretare la sua gara in tranquillità raggiungendo tra l’altro il personale di 26″72 con un tempo che l’avvicina di tanto al minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria; ha corso anche i m. 100 in 13″28, in gara anche Alice Bertone che ha sfiorato i suoi personali nella velocità, ma si fa prendere dall’ansia e non riesce ad ottimizzare il suo potenziale. Sara Fanetti ha gareggiato sui m. 800, corsi con il morale sotto terra e con poca energia e motivazione, l’ha concluso con un 2’35’’63, ma poteva andare decisamente meglio se solo non fosse stata male emotivamente prima della gara e se avesse avuto un pò più di fiducia in se stessa… Tutti possiamo migliorare, chi lavorando su un particolare tecnico chi lavorando sull’aspetto motivazionale, l’importante è non arrendersi.

I RESISTENTI ALLA VELOCITA’ DELL’IRIENSE IN GARA A PAVIA

Giovedì in semi notturna si sono svolte sul campo di Pavia alcune gare riservate ai velocisti resistenti. In campo femminile sui m. 400 Sara Paesotto ha sfiorato il primato personale su questa distanza correndo in 1’04″44, alle sue spalle si migliora di una manciata di centesimi Sara Fanetti con 1’05″10 e poco dietro Kimberly Zella, alla sua prima esperienza sul giro di pista ottiene 1’05″78, primato personale anche per Alice Bertone nonostante un passaggio veloce a metà gara. In campo maschile Alberto Suescun conferma il suo stato di forma, prova a forzare nella prima parte della gara, chiudendo in 52″88 a due decimi dal suo record, migliorano il tempo d’iscrizione Stefano Marchese con 54’16 e Pablo Suescun con 54″48, Federico Bottiroli sigla un 56″82, Giovani Borges 58″64 e Luca Fraticola è di pochissimi decimi sopra il minuto. Nel settore giovnile Ludovica Pilla conferma le sue doti di resistenza alla velocità terminando i m. 300 con il primato personale di 44″40, vicinissima al record vogherese, mentre Cecilia Tagliabue ottiene 45″80 dopo aver saltato m. 4,15 nel salto in lungo.  In campo maschile Lorenzo Boccaccini e Lorenzo Dorsa hanno corso i m. 300 sui cinquantuno secondi. Sui m. 60 ad ostacoli della categoria ragazze nonostante un’incertezza in partenza Agnese Pilla è riuscita a recuperare sul ritmo e terminare in 10″48 poi ha lanciato il vortex a m. 29,58, Guia Repossi ha corso gli ostacoli in 11″84 e saltato in alto m. 1,15. Tra i maschi della categoria ragazzi hanno corso bene tra gli ostacoli Filippo Villani e Lorenzo Fossati, Alessio Scafidi autore di un buon 38,38 nel vortex, in gara su ostacoli e votrex anche Lorenzo Gatti, Niccolò Di Cunto, e Riccardo Malaspina.

ANDREA CENSURINI STREPITOSO AL CAMPO GIOVANI

Ultima uscita in pista, sul Campo Giovani di Voghera, prima della partecipazione della squadra dell’Iriense alla fase regionale dei campionati di società assoluti prevista la prima settimana di maggio nel bergamasco ed i nostri ragazzi si sono dimostrati in ottime condizioni di forma. Andrea Censurini conferma i progressi di forma, dopo un’intensa preparazione invernale, vince i m. 400 sigla il nuovo record vogherese con il tempo di 50″96 grazie ad un veloce passaggio sui primi duecento metri ed una progressione finale davvero irresistibile.  In crescita anche Alberto Suescun che sul giro di pista lima di oltre mezzo secondo il suo primato personale e ferma i cronometri sul tempo di 52″62, bene anche Eugenio Bianchi che chiude, nonostante le difficoltà ad allenarsi per il lavoro, in 53″78 ad un decimo dal suo personale ed Isaia Lucato con 54″40 si migliora di molti decimi in questa gara. I quattro ragazzi si sono anche cimentati nella 4×100 per provare i cambi della staffetta ed hanno ottenuto un lusinghiero 45″90. In gara sui quattrocento anche l’allievo Alessandro Draghi che ha corso in 55″26, migliorandosi di molto rispetto allo scorso anno, e lo junior Federico Bottiroli con il tempo di 57″74. In campo femminile primato personale per Sara Fanetti che ha terminato la fatica in 1’05″16, con passaggi regolari nelle quattro frazioni, e poi con Sara Paesotto, Marianna Ascagni e Kimberly Zella, che sui m. 100 ha ottenuto il primato personale con 13″42, hanno vinto la 4×100 assoluta con il tempo di 52″78 ottima premessa per la caccia al minimo di partecipazione per i campionati italiani. Sonia Marongiu conferma la sua forma nello sprint correndo di nuovo i m. 100 sotto i tredici secondi. In campo maschile terzo posto per Bartolomeo Pescador con 12″00 e qualche decimo dopo Luca Moretti e Nickolas Angeleri all’esordio nelle gare di atletica. Anche i fondisti hanno registrato il loro stato di forma correndo un tremila metri sul ritmo buon secondo posto di Stefano Marchese che ha terminato in 9’50″00 e terzo Fausto Capelli al primato personale con 10’43″18. Le categorie giovanili hanno gareggiato per il titolo provinciale di staffetta nella categoria ragazze terzo posto per Alessandra Lafleur, Guia Repossi Letizia Barbieri ed Agnese Pilla con 58″86, quinte Margherita Sacchi, Chiara Monticelli Letizia Grosso e Silvia Silvani; in campo maschile secondi Martino Tosca, Lorenzo Fossati, Giovanni Pacco e Federico Salvadeo con il tempo di 59″52, terzi Francesco Scanarotti, Simone Andreoli Nicolò Di Cunto e Filippo Villani, sesti Alessio Scafidi, Lorenzo Gatti, Federico Montagna ed Alessandro Imperiali. Nella categoria cadette ancora un terzo posto per Alessia Deriu, Federica Pilla, Benedetta Lombardi e Cecilia Tagliabue con il tempo di 55″66, stesso piazzamento per i maschi Luca Poggi, Lorenzo Boccaccini, Edward Burns e Riccardo Nava con 55″40. Terzo posto nella 3×800 ragazze con Giada Manto, Agnese Pilla e Guia Repossi in 9’01″40, quarte Virginia Grosso, Margherita Sacchi e Matilde Cester; in campo maschile terzi Riccardo Malaspina, Francesco Scanarotti e Martino Tosca in 9’19″18, seguono al terzo posto Nicolò Di Cunto, Simone Andreoli e Filippo Villani e quarti Alessio Scafidi, Lorenzo Gatti e Giovanni Pacco. Per le nostre formazioni è mancata la vittoria, ma i numerosissimi piazzamenti sul podio dimostrano la vitalità del nostro settore giovanile.

 

 

ANCORA PODI NELLA SECONDA USCITA DEI GIOVANISSIMI DELL’IRIENSE ALLA CAMPESTRE DI PAVIA

Al campo d’atletica di Pavia si è corsa le seconda campestre del circuito provinciale riservato alle categorie giovanili. Elia Pacco tra gli esordienti B si è classificato al primo  posto dopo uno sprint all’ultimo centimetro con un atleta pavese, terzo Tommaso Malaspina entrambi seguiti dalla Prof.ssa Federica Strada. Tra gli esordienti A Daniele Boselli ha dimostrato di aver acquisito fiducia in sè stesso, ha corso una bellissima gara con grinta e con Marco Gabellotti si è piazzato nei primi dieci, quinto Marcello Cremonte negli esordienti C. In campo femminile, sempre tra gli esordienti, hanno finito la loro prova al sesto e settimo posto Cremonte Matilde e Martina. Nella categoria cadette Ludovica Pilla si è classificata al terzo posto, mentre in quella ragazze si è voluta presentare a tutti i costi sulla linea di partenza Agnese Pilla ignorando chiari sintomi influenzali e nonostante il malessere è riuscita a gestire bene la gara piazzandosi seconda. Tra i maschi quarto Tommaso Malaspina autore di una partenza veloce che gli ha permesso di entrare nel gruppo dei primi, è riuscito a tenere bene fino alla fine concludendo con sicurezza la sua prova. Lo seguono in classifica Lorenzo Gatti, Luigi Zanellato e Giovanni Pacco che pur non classificandosi tra i primi ha dimostrato grande determinazione e carattere, qualità sempre più rara tra i giovani di oggi, e pur non essendo la campestre la sua specialità …., dopo una partenza troppo veloce per lui causata dal trascinamento del gruppo, è riuscito a reagire ad un momento di grave difficoltà concludendo comunque la gara. Bravo Giò, sarebbe stato troppo facile ritirarsi e arrendersi, ma tu non l’hai fatto ed anche queste sono soddisfazioni per un allenatore. Lo sport e soprattutto le gare sono fatte per divertirsi, fare esperienze, ma anche per imparare ad affrontare le difficoltà. I più grandi hanno gareggiato a Padova sui m. 400 indoor ed alla prima esperienza sui due giri di pista hanno confermato di essere in crescita di forma e prestazione correndo in 54″43 Alberto Suescun e 55″46  Stefano Marchese.

 

MAX PEREGO TORNA ALLE GARE CON IL RECORD VOGHERESE

Primo record sociale assoluto della stagione di atletica 2018 nel corso dei Campionati Regionali Lanci organizzati sulla pista del Saini di Milano. Massimiliano Perego, al ritorno alle competizioni dopo otto anni di pausa per motivi di lavoro, allenato dall’inossidabile Federico Bertone ha trovato la spallata giusta per fare atterrare il martello a m. 45,25 quarto assoluto nella manifestazione invernale dedicata ai lanci. Max migliora il primato di questo lancio spettacolare che resisteva da cinquant’anni detenuto da Giuseppe Milanesi uno dei record storici della nostra società ed il suo grande entusiasmo nel riavvicinarsi alle competizioni fa presagire ancora di poter progredire ancora. A Bergamo nel corso del campionati regionali assoluti su pista Sonia Marongiu ha demolito il suo primato personale sui m. 60 correndoli in 8″10, miglior prestazione vogherese ottenuta con il cronometraggio elettrico ed a pochissimi centesimi dal record manuale di Ilaria Verdi. Sonia ha finalmente dimostrato le sue potenzialità nella gara più breve dell’atletica leggera. In competizione anche Alessia Milanesi e Kimberly Zella che hanno interpretato la gara sui loro tempi standard, mentre in campo maschile Bartolomeo Pescador dopo una partenza molto efficace non è riuscito a progredire con un’adeguata apertura della falcata nella fase lanciata della corsa ed ha terminato in 7″54.

EXPLOIT DELLE IRIENSINE A BRA E PARMA

Prosegue la stagione indoor dell’Atletica Iriense con ottime prestazioni sia nell’impianto di Bra per la velocità breve e sia in quello di Parma per quella prolungata ed il mezzofondo. Nell’impianto piemontese tutti e sette i ragazzi della nostra società hanno raggiunto l’obiettivo di centrare la partecipazione alla finale dei m. 60 a cominciare da Sonia Marongiu che ha vinto la sua batteria in 8″26 e si è poi migliorata di 3 centesimi nella finale ottenendo il terzo posto assoluto. Alessia Milanesi per la categoria promesse migliora nella finale il suo personale con il tempo di 8″38, mentre l’allieva Kimberly Zella è riuscita a correre due volte sotto gli 8″50. In campo maschile ritorno alle competizioni di Andrea Censurini, su una distanza di rodaggio in vista delle gare primaverili sul giro di pista, e con 7″34 in batteria ha sfiorato il suo primato personale sui m. 60, poi ormai scarico ha corso la finale qualche centesimo più lento, mentre Alberto Suescun, della categoria promesse, ha trovato energia nella finale per correre in 7″78 anche lui a pochi centesimi dal personale. Un pò opache le prestazioni degli junior Simone Bin e Luca Moretti due decimi più lenti del solito. In terra emiliana Sara Paesotto sui m. 400 ha ottenuto l’ottima prestazione di 1’05″19 grazie ad una condotta giudiziosa ed una buona distribuzione dell’energie muscolari che le ha permesso un finale gara in rimonta. Al contrario sui m. 800 lo junior Federico Bottiroli, all’esordio in una gara su pista, si è fatto prendere dall’entusiasmo con un primo giro velocissimo che ha poi pagato nei metri finali terminando in 2’18″40, migliore la condotta di gara dell’allieva Sara Fanetti che con 2’39″39 ha stabilito il suo primato personale al coperto.

SIMONE BIN MIGLIOR ATLETA DEL 2017

L”Atletica Iriense Voghera ha festaggiato la stagione agonistica 2017 con una serata conviviale alla presenza degli atleti che si sono distinti nelle gare di cross, indoor e su pista, dei tecnici sociali, del presidente della società Lorenzo  Somenzini e del presidente del comitato provinciale della F.I.D.A.L. Pavia Claudio Baschiera. Simone Bin è stato scelto da tecnici e consiglieri della società come miglior atleta di quest’anno per la sua sua determinazione per raggiungere l’obiettivo di ottenere il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria di Rieti dove ha portato il suo personale sui m. 100 a 11″23 e sui m. 200 a 22″74, completano le sue performance il tempo di 7″35 sui. 60, 17″38 sui m. 150, 36″86 sui m. 300 ed il notevole 51″56 sui m. 400. Un riconoscimento particolare per Simona Viola che nel corso della stagione ha migliorato quattro record sociali assoluti sul miglio,  sui metri 2000, 3000 e 5000. È l’etusiasmo di Simona, che affronta ormai da anni le specialità della fatica dell’atletica seguita dal marito Felice Costante tecnico responsabile del mezzofondo e fondo della nostra società, che deve spronare i più giovani per cercare quelle motivazioni per impegnarsi in allenamento per poi raccogliere i risultati in gara. Ancora primati assoluti per Stefano Marchese sui m. 1000 e sul miglio, per la cadetta Kimberly Zella sui m. 300 e la ragazza Agnese Pilla sui m. 60. L’ottimo lavoro dei tecnici emerge anche dal fatto che tutti i ragazzi che hanno gareggiato hanno stabilito i loro primati personali che è la molla per continuare a progredire nelle specialità dell’atletica leggera. A conferma dello stato di salute dell’Iriense vi è l’aumento dei bambini che hanno aderito ai corsi di avviamento all’atletica con la conseguente necessità di inserire un altro tecnico Chiara Nascimbene che è andata ad affiancare Tamara Nespoli, Federica Strada e l’inossidabile Barbara Volpini.